Sesta edizione a Viterbo per Caffeina Cultura,“eccitante culturale” contro la crisi. Quest’anno la rassegna è tappa ufficiale del Premio Strega; sono previsti infatti ben due appuntamenti in collaborazione con la fondazione Bellonci: il 3 luglio incontro con i cinque finalisti del Premio e il 6 luglio primo incontro con il vincitore dell’edizione 2012.

 

GRANDI OSPITI DEL PANORAMA CULTURALE ITALIANO E INTERNAZIONALE

Leymah Gbowee, Haim Baharier, Niccolò Ammaniti, Serena Dandini, Vittorio Sgarbi, Nicolò Fabi, Kathleen Mac Mahon, Corrado Augias, Dacia Maraini, Diego De Silva, Flavio Insinna, Antonio Monda, William Blacker, Pietro Grasso, Alain Elkann, Gianni Vattimo, Moni Ovadia,Veronica Pivetti, Walter Siti, Yuri Herrera, Petros Markaris, Gellert Tamas, Santiago Gamboa

Dal 29 giugno al 14 luglio, oltre due settimane intense di incontri con scrittori e giornalisti, personaggi del mondo della televisione e della politica, dibattiti, reading teatrali, anteprime nazionali, concerti e spettacoli. Con Caffeina 2012 il cuore medievale di Viterbo si trasformerà in una cittadella della cultura.

Camminando per le vie del centro storico i visitatori, circa 400.000 nella scorsa edizione, avranno la possibilità di scegliere ogni giorno tra i numerosi eventi della proposta culturale di Caffeina.

Il programma della manifestazione quest’anno è importante e variegato: con oltre 400 appuntamenti, Caffeina attraversa l’intero panorama letterario nazionale e presenta per la prima volta al suo vasto ed eterogeneo pubblico anche incontri di carattere internazionale.

“La sfida è quella di creare un collegamento sinergico tra intrattenimento e approfondimento. Quest’anno il festival si arricchirà inoltre di contributi speciali tra i quali due cicli di incontri: Caffè Nero Bollente a cura di Giancarlo De Cataldo Conversazioni sulla fine del mondo di Antonio Scurati” annuncia Filippo Rossi, direttore artistico della kermesse.

Tre gli incontri curati da il Fatto Quotidiano che affrontano questioni culturali, politiche e sociali nello stile indipendente della linea editoriale del giornale:

venerdì 29 giugno 
Dalla galassia Gutemberg alla nebulosa Jobs: come cambia l’editoria nell’era del web 
dibattito con Peter Gomez, Andrea Scanzi, Eleonora Bianchini e Gianluca Cozzolino (CEO e founder Ciaopeople)

sabato 30 giugno
Politica sociale, politica liberale. Come cambia il mercato del lavoro 
dibattito con Enrico Fierro, Stefano Feltri, Maurizio Landini (segretario generale Fiom-Cgil) e Piercamillo Falasca (vicepresidente di Libertiamo.it)

domenica 1 luglio
Incontro con l’Associazione Servizio Pubblico 
intervengono Giulia Innocenzi, Sandro Ruotolo, Luca Bertazzoni, Francesca Fagnani e Dina Lauricella

Tra gli spettacoli: Marco Travaglio ed Isabella Ferrari in Anestesia totale, l’immagine di un futuro prossimo ancora contaminato dagli effetti del berlusconismo, e Gian Antonio Stella in Vandali! L’assalto alle bellezze d’Italia con la Compagnia delle acque.

Alcuni importanti appuntamenti saranno dedicati alle grandi inchieste grazie ad ospiti come Gianluigi Nuzzi che presenterà il libro Sua Santità, il racconto del Vaticano ai giorni nostri, grazie al ritrovamento di carte e documenti segreti e assolutamente inediti.  

Grande attenzione soprattutto al tema della giustizia con la presenza straordinaria  di Maria Falcone che insieme a Francesca Barra ricostruisce un ritratto inedito del fratello Giovanni Falcone raccontato nel libro Giovanni Falcone. Un eroe solo.

Il ricordo delle stragi di mafia sarà affidato anche a Giuseppe Pignatone e Michele Prestipino con il libro Il contagio a cura di Gaetano Savatteri. Un momento importante sarà l’incontro con il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso che presenterà, il suo ultimo libro Liberi tutti. Lettera a un ragazzo che non vuole morire di mafinel quale si racconta in particolar modo ai giovani ripercorrendo le tappe più importanti della sua carriera.

E ancora, venerdì 13 luglio, Nicola Gratteri, procuratore aggiunto presso la Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, affronterà e spiegherà gli ingranaggi di quella complessa macchina che è il sistema giudiziario così come ha ampliamente racconta nel suo libro La giustizia è una cosa seria.

L’edizione ospiterà inoltre il Tuscia Film Fest, un’arena dedicata al cinema, con proiezioni e incontri: 16 serate all’insegna della qualità con personaggi d’eccezione, tra cui Daniele Vicari con Diaz e Ivan Cotroneo con La kryptonite nella borsa.

Altro appuntamento importante contenuto all’interno della programmazione sarà la terza edizione del Festival della Complessità: una serie di incontri sul tema della complessità della vita quotidiana, di carattere filosofico, medico, economico e sociologico.

Maggiori informazioni sono disponibili su http://www.caffeinacultura.it/

La prevendita degli incontri è disponibile su http://www.caffeinacultura.it/prevendita2012/