“Spero che quest’autostrada vi porti soltanto cose buone”, diceva Silvio Berlusconi durante all’inaugurazione dell’autostrada Messina – Palermo. Parole sicuramente pronunciate in buona fede che però oggi suonano quasi come una iattura. Sì, perché durante l’ondata di maltempo che ha investito la Sicilia, l’opera che collega le due città si è trasformata in una specie di tappo bloccando il normale deflusso dell’acqua piovana. Ed ecco che all’altezza di Milazzo sulla corsia in direzione di Messina si apre una voragine e un intero quartiere viene sommerso da un mix di acqua e fango: autovetture distrutte, strade sottosopra e abitazioni allagate. “Quando non c’era l’autostrada, l’acqua scendeva dritta”, dicono gli alluvionati al fattoquotidiano.it  di Antonio Condorelli