Un sexgate che coinvolge uno dei principali leader locali del partito di Angela Merkel. Il presidente della Cdu dello stato dello Schleswig-Holstein, nel nord della Germania, si è dimesso dopo essere rimasto coinvolto in uno scandalo per una relazione con una ragazzina di 16 anni. E’ stato lo stesso Christian von Boetticher, 40 anni, a dare l’annuncio dopo un incontro al vertice tra i leader locali del partito della cancelliera tedesca.

Boetticher resterà comunque capogruppo della Cdu nell’assemblea regionale. L’uomo politico non ha infranto nessuna legge ma all’interno del partito la notizia ha provocato non pochi malumori. “Boetticher ha riconosciuto di avere sbagliato e di avere trascurato gli aspetti morali della vicenda”, ha detto la vice-presidente Angelika Volquartz. Boetticher era stato designato candidato alla carica di primo ministro dello Schleswig-Holstein nelle elezioni in programma per il maggio 2012. L’attuale premier Peter Harry Carstensen, 64 anni, infatti non si ripresenterà. Il nuovo scandalo non gioverà al partito della signora Merkel, già in calo nei consensi dell’elettorato. Secondo un sondaggio reso pubblico venerdi, la coalizione Cdu/Csu e Fdp sarebbe superata da una possibile alleanza tra socialdemocratici e verdi.