Rupert Murdoch sta prendendo in considerazione l’idea di abbandonare la guida del suo impero mediatico. Lo scrive oggi il Wall Street Journal, un delle testate più autorevoli della galassia News Corp. Secondo il quotidiano finanziario, il possibile abbandono non ha a che fare direttamente con lo scandalo delle intercettazioni illegali in Gran Bretagna, che ha travolto e affossato il giornale The News of The World. Murdoch ci sta pensando “da più di un anno”, scrive il Wsj, e anzi il caso intercettazioni potrebbe rimandare l’addio di qualche mese, in tempi più tranquilli.

“Murdoch stava valutando la possibilità’ di cedere il ruolo di amministratore delegato all’attuale presidente Chase Carey, riferiscono persone a lui vicine”, ma “lo Squalo” conserverebbe la carica di direttore esecutivo. Oggi Rupert Murdoch deve comparire davanti alla Commissione cultura, media e sport della Camera dei Comuni, per rispondere a parecchie domande sulla vicenda che ha già portato all’arresto dell’ex amministratore delegato Rebekah Brooks, ora libera su cauzione, e alle dimissione dei vertici di Scotland Yard. Se l’audizione dovesse andare male, l’ottantenne magnate dei media potrebbe essere immediatamnete sostituito da Carey, scrive l’agenzia Bloomberg, ma dal consiglio d’amministrazione di News Corp. è già arrivata una smentita.