Satira: “Una forma libera e assoluta del teatro, un genere della letteratura e di altre arti, caratterizzata dall’attenzione critica alla politica e alla società, mostrandone le contraddizioni e promuovendo il cambiamento”.

Ci sono quelli che la accolgono, seppure con un certo fastidio, e quelli che la rifiutano, percependola come un’offesa. Questi ultimi sono i fanatici, i balilla, i talebani, i testimoni di Genova… Ed è a loro che, in genere, è rivolta la satira.

Oltre all’augurio elettorale che abbiamo voluto esprimere per De Magistris e per tutta Napoli, ci sentiamo anche di voler incoraggiare i nostri tanti amici del Movimento 5 Stelle, che a differenza dei balilla dimostrano di essere assolutamente aperti nei confronti di ogni persona e di ogni contributo seppure critico, a non demordere e a cercare sempre il confronto costruttivo senza chiudersi mai, facendo di tutto per migliorare un movimento che oggi più che mai ha una grande responsabilità.