“C’è una grande confusione, un grande buio, il vuoto sulle scelte e sulle priorità nella destinazione delle risorse pubbliche”. Lo afferma il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano durante l’intervento a Padova all’assemblea del Cuamm, l’associazione dei medici per l’Africa. Il capo dello Stato fa un chiaro riferimento ai tagli lineari contenuti nel cosiddetto “ddl stabilità” varato dal ministro Tremonti: “Abbiamo un debito pesante sulle spalle – sottolinea Napolitano – e dobbiamo contenere la spesa pubblica. Ma non dobbiamo tagliare tutto. L’arte della politica consiste proprio nel fare delle scelte”.

“Finché si ha un briciolo di responsabilità pubblica non ci si può concedere il lusso del pessimismo”, dice il presidente della Repubblica esortando gli italiani ad assumere un atteggiamento positivo: “Dobbiamo essere ottimisti, sapendo qual è il prezzo della speranza, compiendo un’analisi lucida e anche impietosa delle prove che ci attendono”.