“Meglio essere appassionati delle belle ragazze che gay”. Qual è la migliore risposta?

Quando è arrivata la notizia della disgraziata battuta di Berlusconi ero in ufficio con tre (giovani) collaboratrici. Più che offendermi – sono omosessuale dichiarato – Berlusconi mi ha provocato e ringalluzzito.  La mia prima risposta istintiva è stata di chiamare le tre ragazze a vedere insieme la battuta via video, poi abbracciarle dicendo: Meglio essere gay e circondato dalle belle ragazze!

Ma non è la risposta migliore, anche perchè va superata la eventuale discriminazione tra “belle” e “brutte” ragazze. Come dice sempre il mio riferimento politico , Nichi Vendola, la bellezza non è lo stereotipo ma la autenticità. Potrei cavarmela dicendo che è meglio essere gay che un patriarca in caduta libera. Ma è forse troppo ovvio?

Beh, sentite, intanto che ci ragiono provo a lanciare via blog un concorso: vediamo chi fa la proposta di risposta “ufficiale” a questa battuta più brillante e al tempo stesso corretta. Magari poi ci stampiamo una maglietta.