» Cronaca
martedì 05/12/2017

“Sangue infetto, c’è la prova che arrivò dai detenuti Usa”

Processo - Esultano i legali delle vittime: acquisito dai giudici un estratto di un documentario sui traffici di plasma dalle carceri dell’Arkansas
“Sangue infetto, c’è la prova che arrivò dai detenuti Usa”

Il colpo di scena al processo per la strage del sangue infetto e degli emoderivati killer, che vede alla sbarra l’ex re Mida della sanità della Prima Repubblica Duilio Poggiolini e alcuni ex manager del gruppo Marcucci, avviene grazie a un regista statunitense dai capelli bianchi. Si chiama Kelly Duda ed è venuto apposta a […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cronaca

Mondo di mezzo: “I falsi testimoni erano intimiditi”

Politica

Eurogruppo al portoghese. La Bce andrà verso Nord

Il Riesame ne scarcera 21 su 58: di nuovo liberi i mafiosi di Agrigento
Cronaca
Racket in Sicilia - Beffa - Erano stati arrestati il 22 gennaio

Il Riesame ne scarcera 21 su 58: di nuovo liberi i mafiosi di Agrigento

L’agente provocatore ci serve
Cronaca
L’intervento

L’agente provocatore ci serve

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×