Il Movimento 5 Stelle torna in piazza oggi e domani per la consueta festa nazionale con i sostenitori, per la prima volta da quando è diventato una forza di governo. Inizierà alle 10, Italia Cinque Stelle, l’evento che da cinque anni i pentastellati tengono al Circo Massimo a Roma. In questa edizione ci sarà anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che interverrà domani pomeriggio. Nella stessa giornata, sono attesi il fondatore del Movimento, Beppe Grillo, e Davide Casaleggio. Prevista per oggi, invece, la presenza del ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio e di Alessandro Di Battista, esponente di punta del Movimento che però alle ultime elezioni ha deciso di non ricandidarsi: l’ex deputato romano parlerà della vicenda Autostrade per l’Italia, la società finita al centro delle polemiche dopo il crollo del ponte Morandi di Genova. A fare gli onori di casa sarà la sindaca di Roma Virginia Raggi che ha salutato l’evento: “Sarà un weekend di sogni, progetti, entusiasmo, allegria e passione per la politica”. Oltre a tutti loro, prenderanno parte molti eletti al Parlamento italiano e a quello europeo, ministri e sottosegretari, i sindaci, gli assessori e i consiglieri comunali e regionali. Per una strana sorte, dunque, il momento in cui il Movimento festeggerà con i suoi simpatizzanti coincide con la fase più difficile del governo.

C’è poi il timore che la manifestazione diventi il pretesto per una contestazione da parte degli attivisti No-Tap, dopo che si è deciso di andare avanti con il gasdotto visti gli alti costi che comporterebbe un’eventuale rinuncia. Qualche malumore è circolato anche a causa dei risultati della raccolta fondi per l’evento. Stando a quanto ha raccontato ieri l’AdnKronos, sembra che la somma tirata fuori dalla donazioni sia stata di soli 50 mila euro, inferiore a quella degli altri anni. Sempre secondo le notizie apprese dall’agenzia, però, pare che il Movimento confidi nei contributi dell’ultimo minuto e anche nei proventi della vendita di gadget direttamente sul posto.

In ogni caso, sarà un’occasione per verificare la risposta della base chiamata a raccolta per la prima volta dopo la conquista di Palazzo Chigi. In questi giorni sono state diramate una serie di regole per la sicurezza, con il divieto di portare al Circo Massimo ombrelli, bastoni per i selfie, treppiedi, valigie e zaini grandi.