Gerusalemme val bene un processo

Tribunale internazionale - Sia una Corte a sancire le colpe di israeliani e palestinesi
Gerusalemme val bene un processo

A cercare nel passato risonanze con l’irato discorso tenuto giovedì all’Onu dal rappresentante del governo israeliano, Danny Danon, ci si imbatte in Lev Trotski (la “pattumiera della storia” è una sua metafora) e in Benito Mussolini. Non tanto nel Mussolini che con toni altrettanto sprezzanti in un altro dicembre di ottant’anni fa annunciava l’uscita “senza […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.