Lettera da Ankara

Dopo l’Iran, la protesta delle donne contro l’oscurantismo arriva in Turchia

In piazza - “La lotta delle iraniane per la libertà è la nostra stessa battaglia”, dicono gli striscioni che accompagnano le manifestazioni, che puntano anche il dito contro il clima revanscista-religioso instaurato da Erdogan, a un anno dalle elezioni

23 Settembre 2022

Anche a Istanbul e Ankara molte donne stanno facendo manifestazioni contro la polizia morale del regime iraniano per protestare in seguito alla morte per maltrattamenti della giovane curda Mahsa Amini, arrestata la scorsa settimana per aver indossato in modo “improprio” il velo islamico, ovvero lasciando scoperta una piccola parte di capelli. Per questo alcune donne […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione