La Scuola del Fatto “Senza confini”: per i giovani, adesso

6 Luglio 2022

Al via la Scuola, senza confini. Il consiglio di amministrazione della Società Editoriale Il Fatto ha deliberato il via libera al nuovo settore di attività. SEIF oggi è una media company che ha realizzato il percorso di diversificazione pianificato. Al centro di tutto il brand Il Fatto Quotidiano e una comunità fidelizzata di lettori che spaziano fra la lettura del quotidiano, quella del mensile e quella della testata online, passando per i libri e per i nostri format televisivi. Il tutto supportato da una crescita significativa nel digitale che ha affiancato l’offerta tradizionale e ancora importante del prodotto cartaceo. Oggi si può rappresentare il mondo del Fatto Quotidiano come una galassia. L’ultimo pianeta nato, la Fondazione umanitaria, ha permesso di affiancare il no profit al profit, fidelizzando ancora di più una comunità impegnata nel sociale.

Il clima del mercato editoriale pone tuttavia oggi l’urgenza di pensare in fretta a una “rivoluzione” industriale, la nostra, che permetta di uscire da un trend che con gli avvenimenti degli ultimi due anni, pandemia e conflitto bellico, sta subendo un’accelerazione assolutamente non trascurabile. Esattamente come dovrebbe essere per la società civile e dunque per una sana politica di sviluppo economico di un Paese, anche per SEIF occorre compiere una rivoluzione che metta al centro ciò che porta con sé più di tutto e tutti, l’elemento della durevolezza e della forza: i giovani. E alla parola giovani è importante affiancare la parola ora. I giovani ora.

Spesso pensiamo erroneamente che le persone del futuro siano i giovani di adesso e che dunque potranno incidere soltanto un domani. Questo errore lo si compie a livello di Paese, ma anche a livello di imprese e di singoli cittadini. Il risultato è che i giovani si allontanano sempre di più dalla politica, non sono sostenuti per l’ingresso nel mondo del lavoro, non hanno la possibilità di accedere a ruoli decisionali sia nel mondo delle imprese sia in quello delle istituzioni. La crisi economica ha poi reso la maggior parte delle imprese ancor più paludate, non esiste più turn over. Nonostante questo sia lo scenario del mercato in cui SEIF opera, possiamo però agire per far sì che i giovani possano diventare nostri interlocutori, introducendo un nuovo pianeta e dunque un nuovo ramo aziendale che parla a loro e che stia concettualmente al centro ora, non in futuro. La Scuola. Gli studi.

In tempi di crisi economica si può e in certi casi si è obbligati a rinunciare a tante cose. L’ultima cosa a cui non si dovrebbe rinunciare però è la formazione. Immaginiamo anche che la formazione possa portare ricchezza di contenuti per le nostre pubblicazioni editoriali, a cominciare dalla creazione di una vera e propria collana di pubblicazioni accademiche, financo alla rivista della Scuola. Il nuovo settore di attività lo abbiamo chiamato “Scuola, Senza confini”, cioè senza sovrastrutture, senza preclusioni o linee dettate dai poteri forti che spesso vincolano le Scuole. Il nostro studente ideale sarà quello che vuole approfondire e che pensa al mondo nel suo insieme. Coinvolgeremo docenti autorevoli che svolgono già il mestiere dell’insegnamento. Il luogo della scuola sarà un campus telematico, dunque una piattaforma, innovativa, per permettere di partecipare ai nostri corsi sia in diretta sia on demand. La Scuola si doterà però anche di un luogo fisico per dare la possibilità di partecipare in presenza a un numero limitato di persone. L’aula, fisica, sarà presso la sede della Società Editoriale Il Fatto a Roma. Esattamente come fanno le formiche, l’obiettivo è partire piano piano con un primo percorso nella primavera 2023, aprendo le iscrizioni nell’ottobre 2022, e augurandoci di integrare negli anni successivi sempre più corsi. Già con il primo corso di formazione forniremo un approccio innovativo fuori dagli schemi tradizionali che verrà dettagliato e presentato entro fine settembre. Quello che è certo è che non sarà una scuola di giornalismo, e nemmeno di politica. Cercheremo di avere uno sguardo sul mondo.

* Presidente e Amministratore delegato SEIF

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui