L’ASSAGGIO

Claudio Sabattini, il sindacalista “borderline” sempre sul filo del rasoio

16 Aprile 2022

Ricostruendo la “vita in movimento” di Claudio Sabattini, lo storico dirigente della Fiom morto nel 2003, non solo rende omaggio a una figura centrale per capire il sindacato dei metalmeccanici, ma si cimenta con la storia italiana degli ultimi cinquant’anni. Storia decisiva per capire lo stesso Sabattini che vive da protagonista il “decennio dei metalmeccanici”, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui