Da Dio

Parolacce, peni, suore svanite: gli scherzi da prete e “da papa”

Il volume - Gilles Jeanguenin, sacerdote ed esorcista svizzero, spiffera “aneddoti e curiosità” sotto il Cupolone, dalle battute in bolognese di Benedetto XIV all’umorismo di Bergoglio

Di Massimo Novelli
16 Marzo 2022

Un vecchio proverbio ammonisce di scherzare con i fanti, ma di lasciar stare i santi. E un altro adagio popolare, diffusosi durante il Risorgimento, mette in guardia dagli “scherzi da prete”: in altre parole, tradimenti fatti da persone che si credevano fidate. Il detto nacque – pare – per il voltafaccia all’Unità d’Italia di papa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.