In sala

“Belfast”, lettera d’amore di Branagh alla sua città

Il film (candidato a 7 Oscar) è emozionante, ma non riesce a trasformare il ricordo in un racconto cinematografico

26 Febbraio 2022

È il tempo dei self-biopic. A cui s’aggiunge, almeno come ispirazione autobiografica, il fresco vincitore della Berlinale, Alcarràs. Accanto al “nostro” Sorrentino candidato tra gli internazionali, agli Oscar esplode con 7 nomination quello di Kenneth Branagh, il da tempo annunciato e atteso Belfast. Ed esplodere sembra il verbo più adatto a questo film che mette […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.