Salvate “la capra” di Singer. La favola (non solo) per bambini

Lo scrittore da fervente vegetariano paragonava gli animali agli ebrei

7 Gennaio 2022

Per tradurre bene bisogna tradire. Nessuno come Isaac B. Singer ha applicato in senso lato questa massima. Il “paradiso in terra”, conquistato dopo la fuga dalla Polonia e gli stenti newyorchesi, era “un piccolo harem” di traduttrici (se ne contano circa 50, vedi documentario The Muses of Bashevis Singer). Di norma le opere si traducono […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.