Biografia

Cinquanta sfumature di Brass. Bordelli, culi, film e Tinta

Irriverente - L’autobiografia scritta con la moglie Caterina Varzi: “A 17 mi hanno pure cacciato di casa”

8 Dicembre 2021

Goliardico. Ironico. Sessualmente spudorato. Profondo, talmente profondo da volerlo celare con ogni possibile provocazione. È Tinto Brass nell’autobiografia scritta con la moglie Caterina Varzi. Ne riportiamo alcuni passaggi. Infanzia. “Il mio vero nome è Giovanni. Da bambino trascorrevo molto tempo a disegnare. Un giorno mio nonno Italico disse: ‘Abbiamo un piccolo Tintoretto in casa’. In […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.