L'intervista

Nicola Piovani: “L’amico geniale: Fabrizio De Andrè”

A 50 anni dal sodalizio artistico - Faber, "un poeta, non un profeta". "Con De André ho in comune il libero pensiero, ma io non bevo superalcolici"

2 Dicembre 2021

Maestro Nicola Piovani, due album decisivi con Fabrizio De André. Non al denaro non all’amore né al cielo, giusto 50 anni fa. E Storia di un impiegato, datato ’73. Il clima in studio? La seconda volta la diffidenza era minore. Difendevo la concezione orchestrale, a tratti sinfonica di quegli album. De André all’inizio era in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.