Arabia Saudita

“MbS, minaccia per il mondo”. Confessioni di un ex 007

Era il numero 2 dell’intelligence, ma è fuggito per salvarsi: Al Jabri doveva essere ucciso come Khashoggi

26 Ottobre 2021

“Sono qui per suonare l’allarme su un killer psicopatico, con infinite risorse in Medio Oriente, che costituisce una minaccia per il suo popolo, gli americani e l’intero pianeta”. Saad Al Jabri, 62 anni, ex numero due dell’intelligence saudita, ci mette la faccia, sugli schermi della Cbs, nel programma 60 minutes, e ci va giù duro: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione