Quaranta appartamenti di medie dimensioni ricavati dal fienile di un’antica villa veneta. Tanta campagna, tanto verde e tanta privacy a pochi chilometri dall’autostrada Milano-Venezia. Qui ha la residenza Luca Morisi, mantovano classe ’73, “inventore” della macchina social di Matteo Salvini. Della “Bestia”, però, Morisi ha lasciato da pochi giorni la guida. Ieri ha passato la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Droga, Salvini sta col “guru”. Poi scappa dalle domande

prev
Articolo Successivo

“Qui ora viene giù tutto”: il dramma del cerchio magico dell’ex Capitano

next