Due società, 17 conti correnti, entrate da 6 milioni, anche da fondazioni culturali, case di riposo, istituti religiosi, società partecipate e amministrazioni locali. È la fotografia scattata dai consulenti della Banca d’Italia rispetto “all’operatività” dell’imprenditore bergamasco Francesco Barachetti a processo oggi con l’accusa di concorso in peculato per il caso della fondazione regionale Lombardia Film […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Folli banderuole: il presidenzialismo è diventato “buono”

prev
Articolo Successivo

Esplode palazzina, tre feriti a Roma “Una fuga di gas”

next