Si aspettava la promozione lunedì scorso, durante la segreteria federale. Perché così gli aveva promesso il capo e perché per quel motivo aveva accettato – seppure a malincuore – di dimettersi da sottosegretario all’Economia. Ma non è successo. Perché la nomina di Claudio Durigon a vicesegretario con delega al centro-sud piace a pochi, a partire […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Il conto “sospetto” di Centemero: aperto il giorno degli arresti

prev
Articolo Successivo

“Un Mattarella bis sarebbe un’anomalia. Come Draghi al Colle”: intervista a Lorenza Carlassare

next