A sera inoltrata, nella pancia del Senato, Giuseppe Conte scuote la testa: “Così l’accordo non va bene, è troppo al ribasso”. Non va come deve andare, la trattativa sulla riforma della giustizia con il presidente del Consiglio Mario Draghi e la ministra Marta Cartabia, un corpo a corpo che si trascina fino a notte. L’ex […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

La Cattiveria

prev
Articolo Successivo

“Così aumenteranno gli impuniti per mafia”

next