Avranno un bel da fare, fino a metà settembre, società civile e associazioni per leggere e fare osservazioni sul PiTesai, il piano che stabilisce in quali aree d’Italia si possa trivellare per gli idrocarburi. Pitesai sta per Piano per la transizione energetica sostenibile delle aree idonee: previsto per la prima volta nel decreto Semplificazioni del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La vignetta di Natangelo

prev
Articolo Successivo

Vado, per Cingolani è “un successo”

next