La missiva

“Ora è preferibile che una categoria ben determinata attiri la sventura”

26 Giugno 2021

Lettera scritta da Simone Weil, da Tolosa, all’inizio di settembre del 1940 a Huguette Baur. “…è preferibile considerare come una grazia tutto ciò che la sorte apporta – felicità o sventura, vita o morte. C’è un’altra cosa alla quale, credo, non ha pensato. Il contagio, il prestigio della vittoria che consiglia di imitare i vincitori, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.