Nella trance pavloviana del politicamente corretto, rischia di passare inosservato il razzismo più subdolo, e quindi più profondo, magari mascherato da difesa della meritocrazia. Succede che come in tutti i campionati di calcio ripartono le Notti Europee; assistiamo alla presa d’Europa da parte degli uomini di Rai Sport (avrà dato una mano sottobanco il generale […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Romagna mia, patria del marketing: lavoro, entusiasmo e “sburonaggine”

prev
Articolo Successivo

Il “polverino” dell’Ilva finì nella discarica siciliana: gli affari di Amara da Taranto a Siracusa

next