Anticipiamo stralci della prefazione di Moni Ovadia al saggio di Marc-Alain Ouaknin “E Dio rise” (Pienogiorno). L’umorismo ebraico è, a mio parere, una delle più alte manifestazioni della mente umana che si erge contro le derive della violenza, della stupidità, del pregiudizio. Per essere esercitata nella pienezza delle proprie prerogative, questa capacità richiede all’umorista di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Afghanistan, addio senza gloria

prev
Articolo Successivo

Al “Proietti Globe Theatre”. Shakespeare sempre in love

next