Vuole un nuovo Movimento con una struttura forte, e in fretta, “perché abbiamo sbagliato a non darcela prima” ammette il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà. Ma bisogna sbrigarsi soprattutto per un altro motivo, riconosce: “La riorganizzazione deve essere uno strumento, presto dovremo tornare a parlare solo dei nostri temi in agenda”. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Pd: la federazione-fuffa per rompere col M5S

prev
Articolo Successivo

Conte, evento per lo Statuto entro 10 giorni: poi una piazza

next