Un organismo che stia al di sopra di tutto (con 300 dipendenti e 50 esperti) e che abbia l’ultima parola in materia di sicurezza cibernetica quando è in ballo la sicurezza nazionale. E che comunque faccia capo a Palazzo Chigi e all’autorità delegata, quindi oggi a Franco Gabrielli. Ieri il Consiglio dei ministri ha dato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Pro inceneritori e industria: Cingolani premia la vice leghista

prev
Articolo Successivo

Brunetta lascia l’Anac nel limbo, ma (per ora) non viene esautorata

next