La guerra è appena finita, e i segni non si cancellano. “Gli ultimi giorni sono stati molto pesanti, ma tutto il periodo di reggenza non è stato leggero”, ammette Vito Crimi, reggente dei 5Stelle ancora per un pugno di giorni. Nel suo ufficio in Senato racconta l’ultimo miglio della trattativa con Davide Casaleggio e ciò […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Sammontana&C. trovano i lavoratori: basta pagarli

prev
Articolo Successivo

Carelli&C.: la truppa 5S a destra

next