Genova Due verbali inediti consentono di fornire la ricostruzione complessiva della notte di Porto Cervo dal punto di vista dei ragazzi indagati, che si proclamano innocenti. È il 5 settembre 2019. Il primo a essere sentito dalla Procura di Tempio Pausania è Edoardo Capitta, convocato dai carabinieri mentre è “in gommone con gli amici”: “Mi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Cercando un altro vincolo esterno…

prev
Articolo Successivo

Vodka, spinelli, e altri dettagli: cosa non torna

next