Il governo dei migliori è in ritardo sul Recovery. Un ossimoro, i migliori in ritardo, che lambisce pericolosamente l’ampio perimetro della maggioranza proprio su una della due ragioni (con le vaccinazioni) della sua nascita: la ricostruzione post-pandemica incarnata dall’acronimo Pnrr, Piano nazionale di ripresa e resilienza. Ed è per questo che ieri pomeriggio il capo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La Cattiveria

prev
Articolo Successivo

Vecchione via e Mancini resta. Il premier fa felici i due Matteo

next