Su Roma il Pd ha dovuto cambiare cavallo all’ultimo tornante e a leggere le reazioni non l’ha presa bene. Ma Luigi Di Maio prova a ricordare cosa c’è in ballo ora: “Abbiamo un’alleanza da costruire nelle città, la gente non capirebbe una guerra di accuse incrociate”. Partiamo dal nodo politico: il governatore Nicola Zingaretti non […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La Cattiveria

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Natangelo

next