È in corso una strana gara cui partecipano alcuni politici, avvocati e magistrati. Una gara fatta di interventi che, per quanto stellarmente diversi fra loro per tono e contenuti, hanno in comune un elemento: dare addosso a Piercamillo Davigo (a volte senza neanche bisogno di nominarlo). Ora, se ciò è comprensibile per certi politici e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La vignetta di franzaroli

prev
Articolo Successivo

Lega, la guerra santa al rap è solo l’ultima mossa fantozziana

next