La Russia reagisce a misure dell’Ue contro suoi cittadini legate anche al caso Navalny e vieta l’ingresso a David Sassoli, presidente del Parlamento europeo, e ad altre sette personalità europee. La misura suscita una levata di scudi nell’Assemblea di Strasburgo e nelle Istituzioni europee, oltre che in Italia e ovunque nell’Ue. Anche gli eurodeputati della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Il Paese in crisi costante “ostaggio” di King Bibi

prev
Articolo Successivo

Dal caso Genovese a Ciro, riecco il duo Giletti-Corona

next