“L’Usmaf è fermo. Il governo è disorganizzato. Ci sono solo i nostri in prima linea. Con Speranza ci siamo scambiati dei messaggi, dice che interverrà, ma ormai ogni provvedimento è tardivo”. Alessio D’Amato allarga le braccia. I medici delle Asl romane inviati all’aeroporto di Fiumicino sono come i trecento spartani al cospetto dell’invasione indiana. E […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Commissione Covid, la pallottola spuntata di Salvini il lombardo

prev
Articolo Successivo

Banchi a rotelle a Padova: la Corte dei Conti indaga sulla Provincia

next