Il Parlamento europeo accetta l’idea che “i vaccini anti Covid-19 devono essere prodotti su vasta scala, avere prezzi accessibili, essere distribuiti a livello mondiale in modo da essere disponibili là dove necessario”. Ma non approva gli emendamenti-chiave presentati ieri dagli europarlamentari della sinistra europea – Cornelia Ernst, Dimitrios Papadimoulis, Marc Botenga e KaterinaKoneçná – che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Colle o chigi un Draghi è per sempre

prev
Articolo Successivo

Vaccinazioni capestro: le riserve monetarie in pegno ai produttori

next