Parafrasando il celebre commento di Mark Twain sulla sua morte, si potrebbe dire che le preoccupazioni sul livello che il debito pubblico si appresta a raggiungere siano “ampiamente esagerate”. Sembra passato un secolo da quando la solidità dei conti pubblici dipendeva da un decimale di deficit, dal passare dal 2,4% al 2,04%. Era soltanto la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Ecco i commissari sblocca-cantieri

prev
Articolo Successivo

Mondiali, Moretti e la lite per lo stadio in Qatar

next