Incasserà 72mila euro all’anno come esperto del ministro del Lavoro, ma nel suo curriculum tutto pane&politica ha zero tituli. Andrea Martella ha appena dovuto sloggiare dalla poltrona di sottosegretario all’Editoria ma non è stato lasciato a piedi. Perché Andrea Orlando (di cui è stato coordinatore della mozione alle primarie del 2017 per la segreteria del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Vezzali nomina allo Sport l’uomo ombra di Giorgetti

prev
Articolo Successivo

I soldi o addio Rousseau: l’ultimatum di Casaleggio

next