Potrebbe essere Sergio Chiamparino il demolition man della Mole. L’ex sindaco ed ex presidente della Regione che, ora definendosi un semplice spettatore ora tessendo trame e contatti, rischia con il suo antico prestigio di compromettere le scelte del centrosinistra per le Comunali di autunno. Con il probabile risultato di spalancare l’ex “fortino di Asterix” del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Dalla “Ruota” a Iv: Renzi è Demolition Man

prev
Articolo Successivo

Amarcord Molinari: 007 israeliani alla stampa

next