“La scorsa notte ho fatto un sogno”. Racconti. “Ero incinta. Dall’ombelico usciva un feto di plastica. Mi rivolgevo allarmata a mia madre e lei diceva: stai tranquilla, ora ti rientra nella pancia. Un sogno ricorrente, sin da quando ero piccola”. Anche a Sanremo le ‘storie’ illustrate dai suoi abiti erano narrazioni oniriche, cara Francesca Calearo, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Cos’è il populismo gentile

prev
Articolo Successivo

C’è un nuovo #MeToo in serbo: le attrici accusano il maestro

next