Claudio Coccoluto ci ha lasciati a 59 anni, dopo una lunga malattia. Nessuno come lui ha saputo portare in alto la bandiera di ambasciatore della Club culture italiana. Un dj colto e saggio, capace di suonare dalle due alle cinque di notte e poi accompagnare i figli a scuola alle otto. Fa parte del ristretto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Big in Japan: la letteratura è donna. Altro che geisha

prev
Articolo Successivo

Sin Caffaro di Brescia: dopo il sequestro, si attende la bonifica (ma da oltre un decennio)

next