La nuova battaglia parte dal super-ministero promesso su Rousseau, che nei fatti non ci sarebbe. Ma poi si arriva al nodo, cioè il nuovo governo. Quello che ha in pancia tutto ciò che il Movimento Cinque Stelle combatteva. “Abbiamo ceduto a un governo indigeribile con la Lega e Renzi, quelli che ci hanno tradito, ma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Il leopoldino attira-fondi (ma non ha saputo usarli)

prev
Articolo Successivo

Rivolta nei Cinque Stelle Morra: “È Jurassic Park”

next