Catanzaro, 2 dicembre 2008, ore 16.01 e 33 secondi. Dalla procura generale parte una telefonata al numero fisso del segretariato generale della presidenza della Repubblica. Durata della chiamata: 75 secondi. Altra telefonata alle 17.47 : la conversazione dura 70 secondi. Perché la procura generale di Catanzaro – per la precisione il procuratore Enzo Iannelli – […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Aiuti a 50 ditte “fantasma” Morandi, aperta l’inchiesta

prev
Articolo Successivo

Cacao amaro per i forzati dei campi

next