Ci sono le cattedre, ma prima ci sono i treni. Ancora prima arriva “la chiamata”. Cosa hanno scritto gli insegnanti nel loro diario di scuola in questi ultimi anni lo sa Giuseppe D’Onofrio, dottore di ricerca in Scienze sociali all’Università di Napoli Federico II, autore di alcuni capitoli nel Rapporto 2020 sulle migrazioni interne in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Financial Times: cosa c’è dietro la scomparsa del miliardario cinese Jack Ma

prev
Articolo Successivo

Fridays For Future: vietato salire sul Gran Paradiso, divenga una montagna sacra

next