La fiducia nei vaccini si rafforza rendendo il consenso informato, che ogni cittadino è tenuto a dare, un atto quanto più possibile vicino al significato autentico di queste due parole. Una scelta consapevole richiede che i cittadini siano informati non solo sulle caratteristiche degli unici due vaccini ora disponibili, ma anche su quelli in arrivo. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Anno 2150, finalmente Firenze ha una statua dedicata a Matteo Renzi

prev
Articolo Successivo

Libertà di pensiero: serve per le opinioni meno condivise

next