Due funerali americani: il primo è quello del re dei casinò Sheldon Adelson, uno dei più importanti, se non il primo finanziatore di Donald Trump; il secondo è quello delle donazioni che, dopo gli eventi senza precedenti di Washington, le grandi aziende e colossi finanziari hanno deciso di non fare più ai politici. Il magnate […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Pasticcio dem, l’impeachment intralcia l’agenda di Joe Biden

prev
Articolo Successivo

Il 14° emendamento: via “soft” per disfarsi del tycoon eversivo

next