Il presidente che ha un avversario evidente e diversi nemici nell’ombra ha deciso la rotta. Ne ha parlato con i suoi più stretti collaboratori e anche con un dem che ascolta volentieri, Goffredo Bettini, con cui ieri ha avuto un lungo colloquio telefonico. E il succo è che Giuseppe Conte sfiderà il nemico che si […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Medici, camici lerci e untori: ecco top e flop

prev
Articolo Successivo

L’ultima minaccia di Iv: “Ciao diventerà addio”

next