Il 27 novembre, Mohsen Fakhrizadeh, fisico a capo del programma nucleare, è stato assassinato a Teheran. Il regime, che accusa Israele, ha chiesto una condanna unanime alla comunità internazionale. Due giorni dopo, l’ambasciata iraniana a Roma ha sollecitato l’Italia a condannare il delitto. Ci piacerebbe sapere a quale altro Stato al mondo, che non sia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

L’arma segreta di Pechino si chiama Istituto Confucio

prev
Articolo Successivo

Le carceri smettano di essere atenei della criminalità

next