Le strade segnalate in modo approssimativo, i paesi perduti all’occhio. L’Italia impiegò sette giorni per capire il disastro di quello che sarà ricordato come il terremoto dell’Irpinia. In alcuni paesini i soldati, armati solo di vanghe, arrivarono agli inizi di dicembre come turisti disorientati. 2.914 morti e 8.848 feriti: questa la contabilità ufficiale che sappiamo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Trump non molla: “Brogli”. E Putin non “saluta” Biden

prev
Articolo Successivo

Aborto. I vescovi Usa vogliono negare a Biden la comunione. In Italia, Andreotti continuò a farla

next